Partnership per gli obiettivi

Ricerca Casa. Dove andare per…

C’è chi studia all’università più antica d’Europa, chi lavora per un’azienda del territorio, chi ha iniziato una nuova vita nella nostra città. Sono il volto più giovane di Bologna. Ragazze e ragazzi che condividono cultura, attitudini, consumi… E un problema: la casa.
Il mercato immobiliare oggi non offre soluzioni a portata degli studenti fuorisede e dei lavoratori più giovani. E soprattutto non è abbastanza accessibile ai giovani migranti che, una volta usciti dai percorsi di accoglienza per Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA), non possono continuare il loro percorso di formazione e inclusione sociale.

Proprio per far fronte a questa difficoltà, nell’ambito del progetto Fami Root, è stata realizzata una mappa della Città di Bologna per orientarsi al meglio nel ventaglio di servizi abitativi pubblici e privati di riferimento sul territorio per neomaggiorenni, ex Minori Stranieri Non Accompagnati in uscita da progetti di accoglienza.

Scopri la mappa

Città e comunità sostenibili

Sentirsi a casa

A far data dal 2015, il flusso di migranti e rifugiati a Bologna è andato crescendo e ha contribuito ad aumentare una preesistente problematica dell’abitare.
Parliamo di una città con un mercato degli affitti snaturato dalla presenza di studenti fuori sede, Continua..

Ridurre le disuguaglianze

Tra ieri e oggi

La maggior parte dei minori stranieri non accompagnati presenti in Italia ha tra i 16 e i 17 anni. Ragazzi e ragazze che entro pochi mesi, o un paio d’anni, usciranno dai Centri di accoglienza, perché maggiorenni. Da allora potranno contare solo su quanto hanno appreso e maturato Continua..